Castello di Venere a Erice

Nessuna recensione
0

Descrizione

Il Castello di Venere è tra i più importanti monumenti architettonici della città di Erice e sorge sulla cima di un monte, una posizione strategica spesso adottata per l’edificazione delle fortezze medievali come questa. Anticamente, nello stesso luogo in cui sorge il Castello di Venere, era presente un Tempio di Venere Erycina, il cui culto ad Erice è millenario: trattavasi di un santuario a cielo aperto, risalente intorno al 1300 a.C. Furono proprio le rovine del Tempio di Venere a fornire i primi materiali per la costruzione dell’imponente Castello, che ancora oggi si mostra in tutto il suo splendore, arrivando nella nostra epoca senza particolari danni e, quindi, visitabile.

Storia del Castello di Venere a Erice

Mentre del vecchio santuario intitolato a Venere non resta più nulla, il Castello si è, invece, ben conservato nel tempo, mantenendo i fasti antichi. Sono numerosi i documenti che citano la presenza del Castello di Venere e delle sue funzioni già in tempi lontani, grazie ai quali è stato possibile ricostruirne la sua storia. Il Castello di Venere dovrebbe risalire intorno al XII secolo, dotato inizialmente di un ponte che lo collegava alle vicine Torri del Balio. Il Castello di Venere era una vera e propria cittadina, in grado di ospitare diverse figure, dalle autorità più importanti, ovvero coloro che amministravano i vari aspetti della città, fino alla gente più umile, che prestavano il loro servizio ai regnanti. L’attuale edificio del Castello di Venere a Erice vede numerosi riferimenti legati all’arte normanna, in quanto fu eretto proprio sotto Ruggero II di Sicilia, primo sovrano del Regno di Sicilia fondato dalla casata di origine normanna, che ne fece una delle sue fortificazioni principali.

Architettura del Castello di Venere a Erice

Le mura del Castello di Venere seguono tutto il perimetro del monte, in quanto posto su di un promontorio, che fa di questa fortezza una delle più sicure del territorio, in quanto difficilmente valicabile. L’arte normanna è visibile sia all’esterno che all’interno del Castello di Venere, sebbene per la sua edificazione siano stati mantenuti degli standard per una fortezza, quindi mura molto spesse e finestre rare e molto sottili, il giusto per un leggero filtraggio di luce e di aria. Le sue torri sono state ricostruite durante l’Ottocento, pur richiamando lo stesso stile originario. L’antico fossato che circondava l’edificio, fornendogli un’ulteriore difesa, oggi non esiste più e al suo posto è presente una rampa che ne permette l’accesso a chiunque intenda visitarlo.

Come arrivare al Castello di Venere a Erice

Il Castello di Venere si trova nella parte orientale della piccola città di Erice, distante dal suo centro storico circa 600 metri. Arrivare a Erice è semplicissimo, in quanto ben collegata agli altri comuni siciliani tramite le Strade Provinciali 3 e 31, potendole attraversare non solo in auto ma anche con gli autobus delle autolinee siciliane. Vista la vicinanza col suo capoluogo di provincia, si può arrivare a Erice anche tramite la Stazione Ferroviaria, il Porto e l’Aeroporto di Trapani, città che dista da Erice circa 12 km e che è raggiunta dall’Autostrada A29. Chi viaggia in aereo, per dirigersi verso Erice, può valutare anche l’Aeroporto Falcone e Borsellino di Palermo, distante circa 80 km ma decisamente più servito dalle principali compagnie aeree nazionali e internazionali.

Tags

Scrivi una Recensione

Devi effettuare il login per lasciare una recensione.

Località / Contatti :

Orari di apertura :

Chiuso UTC + 0
  • Lunedì10:00 - 18:30
  • Martedì10:00 - 18:30
  • Mercoledì10:00 - 18:30
  • Giovedì10:00 - 18:30
  • Venerdì10:00 - 18:30
  • Sabato10:00 - 18:30
  • Domenica10:00 - 18:30

Ricendica Luogo: Castello di Venere a Erice

Rispondi a Messaggi

Accedi a Sicily in Tour

oppure

I dettagli del tuo account saranno confermati via email.

Resetta La tua Password