Porto di Catania

Nessuna recensione
2

Descrizione

Il Porto di Catania attuale risale al XX secolo, sebbene la storia ci ha fornito numerose documentazioni di un porto primordiale nella città di Catania già ai tempi dei romani. Si tratta di un porto prevalentemente mercantile, sebbene da alcuni anni sono statti attivati dei traghetti per veicoli industriali da e verso altri porti italiani, in modo tale da evitare di percorrere il tratto autostradale Salerno – Reggio Calabria.

Storia del Porto di Catania

Una prima forma portuale nella città Catania risale ai tempi dei romani, informazioni rinvenute in alcuni scritti in latino che citavano, per l’appunto, la presenza di un porto a Catania adibito al commercio di cereali. Anche i Saraceni, nel X secolo, costruirono un porto per l’attracco di piccole imbarcazioni, solitamente per scopi commerciali. Il primo vero e proprio porto venne realizzato nel XV secolo dagli Aragonesi, dotato di strumenti adeguati a favorire l’approdo di grandi imbarcazioni sia mercantili che da guerra. Una violenta mareggiata nel 1601 coprì interamente il vecchio porto di Catania, lasciando solo un cumulo di macerie. I Borbone, nel XVIII secolo, realizzarono un porto più moderno, in parte arrivato fino ai giorni nostri, per essere poi ampliato nel XX secolo durante il periodo fascista, dotandolo delle migliori attrezzature dell’epoca a tal punto da renderlo tra le strutture più all’avanguardia del sud Italia. Negli anni a seguire e fino ai giorni nostri, viene spesso modificato con piccole migliorie per garantire sempre un’ottima efficienza per le attività portuali.

Archi della Marina di Catania

Gli Archi della Marina sono un lungo viadotto ottocentesco che attraversa parte del centro storico di Catania, in cui un tempo arrivavano le acque del Mar Ionio. In origine erano adibite all’attracco delle piccole navi che intendevano approdare a Catania, oggi, invece, vedono alla loro base delle strade che collegano i principali punti d’interesse della città. Il Viadotto ha nella sua superficie i binari della ferrovia Catania-Siracusa.

Vecchia Dogana di Catania

La struttura della Vecchia Dogana di Catania, un tempo adibita a scopi commerciali e al controllo delle merci arrivate al Porto di Catania, è oggi stata totalmente riqualificata e vede la presenza di diversi locali, oltre ad essere spesso la sede di numerose attività mondane della movida catanese, tra cui concerti, spettacoli e, periodicamente, anche discoteca, diventando una delle mete preferite dai giovani catanesi e dai turisti.

Street Art al Porto di Catania

Al Porto di Catania è possibile osservare una delle più belle opere di Street Art, in quanto 8 silos in cemento sono stati “prestati” come modelli per altrettanti artisti internazionali provenienti da tutta Europa, i quali hanno espresso la loro arte utilizzando questi mastodontici oggetti che vegliano sul mare e danno il benvenuto ai turisti che arrivano con le navi da crociera.

Come arrivare al Porto di Catania

Il Porto di Catania è situato alle spalle di Piazza del Duomo, quindi facilmente raggiungibile poiché in centro città e servito da vari autobus di AMT Catania, tra cui le linee 927 e Librino Express, o dalle linee 556 e 902 che arrivano a Piazza Duomo, per poi percorrere il tratto alle spalle di Porta Uzeda fino al Porto. La zona è servita anche dai Taxi e dalla Metropolitana di Catania con fermata a Piazza Stesicoro, sebbene disti dal Porto quasi 20 minuti.

Scrivi una Recensione

Devi effettuare il login per lasciare una recensione.

Località / Contatti :

Orari di apertura :

Aperto Ora UTC + 1
  • LunedìAperto tutto il giorno
  • MartedìAperto tutto il giorno
  • MercoledìAperto tutto il giorno
  • GiovedìAperto tutto il giorno
  • VenerdìAperto tutto il giorno
  • SabatoAperto tutto il giorno
  • DomenicaAperto tutto il giorno

Ricendica Luogo: Porto di Catania

Rispondi a Messaggi

Accedi a Sicily in Tour

oppure

I dettagli del tuo account saranno confermati via email.

Resetta La tua Password