Itinerario Archeologico nella Provincia di Trapani

La città di Trapani, e il suo territorio circostante, facevano parte di dell’antico centro abitato degli Elimi, la popolazione di origine greca che fondò diverse città nella parte occidentale della Sicilia. Riscoprire i principali punti abitati dagli Elimi è il modo migliore per osservarne il loro patrimonio archeologico arrivato fino ai giorni nostri, che racconta la storia del territorio e dell’intera Sicilia.

Durata

2h 1min

Difficoltà

Media

Cosa farete

Grazie a questo itinerario avrete la possibilità di percorrere un suggestivo percorso alla riscoperta dei luoghi più antichi della Sicilia, in cui si possono ammirare reperti archeologici di grande valore culturale. Questo incredibile patrimonio, giunto ai giorni nostri, spesso in ottime condizioni, fanno del territorio di Trapani un grande museo a cielo aperto, visitato non solo da turisti ma anche da studiosi provenienti da tutto il mondo per effettuare le loro ricerche. Il tour si presta sia ai curiosi che vogliono saperne di più sulla storia del territorio che per gli amanti dell’archeologia, i quali, visitando i siti archeologici più suggestivi di queste aree, potranno soddisfare la loro voglia di scoprire il territorio siciliano.

Il tuo itinerario

Trapani

La città di Trapani era anticamente chiamata Drepano, il cui significato è “a forma di falce”, per indicarne la sua forma geografica, che le antiche popolazioni la giustificavano come il segno della caduta della falce di Cerere o di Saturno, che, arrivando sulla Terra, formò la città di Trapani in seguito all’impatto. Oltre all’aspetto mitologico, sono numerose le testimonianze storiche presenti in città, che nel tempo è stata abitata da numerose popolazioni, dai romani ai greci, passando per i cartaginesi.

Erice

La città di Erice possedeva uno dei templi di Venere più importanti della storia siciliana, che godeva di una posizione panoramica in quanto posta sulla cima di una montagna, esattamente dove oggi si trova lo scenografico Castello di Venere. Del vecchio tempio sono rimasti diversi cimeli sparsi in tutto il suo territorio, poiché dalle sue macerie vennero costruiti importanti edifici, dallo stesso Castello agli ad altre importanti strutture architettoniche in città.

Calatafimi Segesta

Quello di Calatafimi Segesta è uno dei siti archeologici più belli della Sicilia, oltre ad essere tra quelli meglio conservati in assoluto. In periferia della città è possibile trovare una splendida Acropoli Greca, con un meraviglioso Tempio Dorico e uno scenografico Anfiteatro Greco che ne arricchiscono ancor di più lo scenario archeologico. Attraversare questi edifici storici è una delle più belle esperienze da fare durante la propria vacanza in Sicilia, sia per la bellezza paesaggistica che per il patrimonio archeologico dal valore inestimabile.

Marsala

Il Parco Archeologico di Marsala racconta la storia dell’antica città di Lilibeo, un territorio spesso conteso tra cartaginesi e romani. Della vecchia Lilibeo restano oggi numerosi reperti situati nel sito archeologico che si trova lungo il tratto costiero di Marsala, con diverse insule, antichi edifici imperiali e necropoli, tra cui l’Ipogeo Crispia Salvia. Sempre a Marsala si trova il Museo Archeologico Baglio Anselmi, tra i più importanti in Sicilia, che conserva tanti reperti recuperati dagli scavi del sito di Lilibeo.

Il tuo percorso

Gli altri Tour...

belvedere castelmola

Borghi Medievali di Messina

Seguendo le indicazioni di questo tour, potete attraversare il territorio messinese alla scoperta di alcune delle sue borgate più belle, visitando i loro monumenti caratteristici e scoprendone le loro tradizioni più antiche.

Scopri »

Accedi a Sicily in Tour

oppure

I dettagli del tuo account saranno confermati via email.

Resetta La tua Password