Tour delle aree archeologiche di Enna

Sia la città di Enna che tutti i suoi comuni limitrofi, presentano un gran numero di aree archeologiche tra le più scenografiche della Sicilia, grazie alle quali è stato possibile rinvenire importanti reperti storici che sono oggi conservati al Museo Archeologico di Enna.

Durata

4 h 14 min

Cosa farete

Questo tour vi permetterà di visitare tutto il territorio ennese alla scoperta dei luoghi più antichi e dalla storia millenaria, potendo attraversare gli stessi sentieri che, in passato, erano popolati dai Sicani, Siculi, Greci e Romani, i quali ci hanno lasciato in eredità dei monumenti archeologici dall’inestimabile valore culturale.

Il tuo itinerario

Castello di Cerami

Del Castello di Cerami restano oggi soltanto alcune sue parti, ma un tempo era tra le fortezze più iconiche del territorio ennese. Oggi, il Castello di Cerami appare come un sito archeologico quasi magico, circondato dalla natura che col suo verde rende questo luogo ancor più suggestivo.

Borgo Rupestre a Sperlinga

Il Borgo Rupestre di Sperlinga è composto da suggestive grotte poste alla Base del Castello di Sperlinga. In antichità, questo borgo era abitato da un antico villaggio Siculo, tra i primi abitanti di questi luoghi, e venne poi insediato dalle successive popolazioni passate per questa cittadina. Il Borgo Rupestre di Sperlinga è stato abitato fino alla metà del XX secolo, rappresentando una delle zone dalla storia più ricca in assoluto.

Necropoli di Realmese a Calascibetta

Nella città di Calascibetta è situata la Necropoli di Realmese, un sito archeologico risalente all’Età del Ferro, quindi tra il IX e il VI secolo a.C. in questa importante area archeologica sono state rinvenute circa 300 tombe a grotticella, quasi tutte in ottimo stato di conservazione.

Rocca di Cerere a Enna

Tra le più suggestive aree archeologiche presenti a Enna vi è la Rocca di Cerere, un luogo utilizzato da numerosi millenni che nacque, originariamente, come luogo di culto. La Rocca di Cerere e tutta la sua area circostante compongono un meraviglioso luogo d’interesse da cui è stato possibile ricavare preziosi reperti storici.

Villa Romana del Casale a Piazza Armerina

Ciò che più cattura le attenzioni dei visitatori della Villa Romana del Casale a Piazza Armerina sono gli splendidi mosaici perfettamente conservatisi nel tempo, alcuni dei quali sono tra i più grandi rinvenuti in tutta l’Europa. Sono circa 40 i locali che compongono questa suggestiva villa imperiale, che per la sua bellezza architettonica è stata scelta come Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO.

Città di Morgantina ad Aidone

Il sito archeologico della Città di Morgantina, situata nei pressi di Aidone, è tra le migliori rappresentazioni di un’antica città siculo-greca, da cui sono stati riportati alla luce splendidi reperti archeologici, come la Venere di Morgantina e il Tesoro di Morgantina. In questa area si possono ancora visitare i resti di alcune abitazioni, importanti palazzi civili e splendide strutture monumentali, tra teatri e templi.

Area Archeologica di Centuripe

La città di Centuripe è una vasta area archeologica, in cui figurano i resti di importanti testimonianze dell’epoca romana, come il Castello di Corradino e il Tempio degli Augustali. L’archeologia regna sovrana su Centuripe sia nelle sue zone limitrofe che nel centro storico, dove sono numerosi gli antichi reperti romani, tra fontane imperiali, edifici monumentali e necropoli suggestive.

Il tuo percorso

Gli altri Tour...

belvedere castelmola

Borghi Medievali di Messina

Seguendo le indicazioni di questo tour, potete attraversare il territorio messinese alla scoperta di alcune delle sue borgate più belle, visitando i loro monumenti caratteristici e scoprendone le loro tradizioni più antiche.

Scopri »

Accedi a Sicily in Tour

oppure

I dettagli del tuo account saranno confermati via email.

Resetta La tua Password