Museo Etnoantropologico a Sutera

Nessuna recensione
0

Descrizione

Il Museo Etnoantropologico è tra i più importanti centri museali dell’entroterra siciliano, in quanto vengono raccontate, tramite le diverse collezioni in esposizione, la storia della Sicilia da un particolare punto di vista, ovvero quello dei cittadini e dei lavoratori che la abitarono nel corso dei secoli, spaziando da cimeli che rievocano le caratteristiche abitazioni del tempo alle tradizioni legate all’artigianato locale. I tesori custoditi dal Museo Etnoantropologico di Sutera hanno un grande valore storico, espresso tramite oggetti antichi che sono stati perfettamente conservati nel tempo, fornendoci, oggi, la possibilità di rivivere le antiche tradizioni siciliane.

Storia del Museo Etnoantropologico a Sutera

Il Museo Etnoantropologico a Sutera è molto recente, istituito soltanto nel 2013. Questo museo, oltre ai suoi più canonici aspetti, rappresenta anche un simbolo per tutta la città, in quanto realizzato grazie alla collaborazione di tutti i suoi cittadini, dagli studenti ai genitori, passando per professionisti e artigiani del territorio, ognuno dei quali ha contribuito alla realizzazione dei suoi spazi espositivi, spesso concedendo qualche pezzo della propria collezione, magari un cimelio tramandato nella propria famiglia di generazione in generazione.

Cosa vedere al Museo Etnoantropologico a Sutera

Il Museo Etnoantropologico ospita circa 350 oggetti in esposizione all’interno dei suoi locali, in cui è possibile muoversi in diversi settori, ognuno dei quali tratta un tema ben specifico. Visitando l’interno del Museo Etnoantropologico è possibile vivere uno scenografico percorso fatto di antichi oggetti e varie stampe che raffigurano alcuni dei momenti più emblematici della storia di Sutera.

  • La casa siciliana dell’Ottocento: al Museo Etnoantropologico è allestita una piccola casa che richiama l’epoca ottocentesca, composta da una camera da letto completa di ogni suo particolare, con tanto di armadio per i vestiti e una culla in ferro battuto, oltre alla presenza della tipica amaca sopra il letto matrimoniale, in cui si facevano dormire i bambini più piccoli, un’usanza parecchio diffusa in Sicilia fino alla prima metà del XX secolo; nelle altre camere è possibile notare una piccola cucina contenente gli strumenti per la panificazione e, infine, un locale adibito a collezionare tutti i reperti legati al fascismo, per mostrare l’influenza della propaganda fascista in Sicilia.
  • Gli strumenti degli antichi Professionisti: il passato di Sutera e della Sicilia non si è basato solo ed esclusivamente sulla lavorazione dei campi, ma è stato caratterizzato anche dalla presenza di varie figure professionali di grande spessore, molte delle quali apprezzati in tutta Italia; in questo settore sono mostrati gli strumenti antichi che venivano utilizzati dai medici, avvocati, maestri e altre figure professionali dell’epoca.
  • Gli attrezzi dei mestieri artigianali: gli antichi mestieri siciliani sono perfettamente mostrati in questa sezione del Museo Etnoantropologico, dove vengono esposti i più tradizionali oggetti utilizzati dai contadini, fabbri, falegnami, calzolai e da altre categorie artigianali diffuse nel territorio siciliano fino a non molti decenni fa.
  • Cimeli del Novecento: il Novecento viene mostrato presso il Museo Etnoantropologico con un insieme di riviste che evidenziano i lenti passi del progresso in Sicilia, oltre a manifesti che rievocano i momenti dell’emigrazione a quelli dei manifesti di concerti e spettacoli che si tenevano in città, facendo notare come stessero mutando le usanze e le esigenze dei suteresi, i quali stavano piano piano abbandonando la tradizione contadina con una più mondana.

Come arrivare al Museo Etnoantropologico a Sutera

Il Museo Etnoantropologico è situato nel centro storico di Sutera, a pochi passi dai suoi altri principali punti d’interesse, potendoli raggiungere tutti anche con una piacevole passeggiata. Si può arrivare facilmente a Sutera grazie alle Strade Provinciali 20, 132 e 238 che la collegano ai vicini comuni. Chi arriva da più lontano può comunque raggiungere Sutera tramite la cittadina di Campofranco, situata ad appena 3 km di distanza, in cui è presente una stazione ferroviaria e una fermata per gli autobus delle autolinee siciliane.

Scrivi una Recensione

Devi effettuare il login per lasciare una recensione.

Località / Contatti :

Orari di apertura :

Chiuso UTC + 1
  • Lunedì09:30 - 14:0014:30 - 19:00
  • Martedì09:30 - 14:0014:30 - 19:00
  • Mercoledì09:30 - 14:0014:30 - 19:00
  • Giovedì09:30 - 14:0014:30 - 19:00
  • Venerdì09:30 - 14:0014:30 - 19:00
  • Sabato09:30 - 14:0014:30 - 19:00
  • DomenicaChiuso

Ricendica Luogo: Museo Etnoantropologico a Sutera

Rispondi a Messaggi

Accedi a Sicily in Tour

oppure

I dettagli del tuo account saranno confermati via email.

Resetta La tua Password