Curiosità su Chiaramonte Gulfi

La origini della città di Chiaramonte Gulfi

La città di Chiaramonte Gulfi gode di una profonda storia, con origini antiche che risalgono ai tempi della colonizzazione siciliana da parte dei greci. Chiaramonte Gulfi è stata più volte distrutta, sia per calamità naturali che per atti bellici, ma nonostante tutto i suoi abitanti sono sempre stati in grado di rialzarsi, mostrando una forza di volontà invidiabile. Il temperamento dei chiaramontani è da sempre stato il punto di forza della città, per non essersi mai arresi e per aver sempre lottato al fine di far splendere questa magnifica terra, in cui oggi possiamo ammirare paesaggi suggestivi e monumenti importanti, oltre a gustosi prodotti tipici che fanno di questi luoghi delle mete perfette per una gradevole vacanza in Sicilia.

La vecchia città di Gulfi tra greci, romani e arabi

La storia della città di Chiaramonte Gulfi inizia da una località vicina, chiamata semplicemente Gulfi, che venne fondata dai greci durante il VII secolo a.C. e il nome originario fu Akrillai. La storica cittadina di Akrillai venne distrutta una prima volta intorno al 400 a.C. dai cartaginesi, e una seconda volta da parte dei romani, nel 213 a.C., che la conquistarono e ne presero il controllo. Nell’827 la città venne conquistata dagli arabi, che in quel periodo stavano attaccando l’intera Sicilia orientale, e ne cambiarono il nome nell’attuale Gulfi. Dal dominio arabo l’antica cittadina trasse numerosi vantaggi, grazie all’introduzione di nuove colture e tecniche di lavorazione.

L’assedio degli Angioini nella vecchia Gulfi

Uno dei fatti storici più emblematici della fondazione di Chiaramente Gulfi è legato ai Vespri Siciliani, in particolar modo dall’assedio degli Angioini, i quali, nel 1299, presero d’assalto la città di Gulfi e la rasero completamente al suolo. Ciò che restava di Gulfi erano solo delle macerie e pochi abitanti che riuscirono a sopravvivere.

L’arrivo dei Chiaramonte e fondazione della città

Dopo quanto accaduto con gli Angioini, si attivò subito Manfredi Chiaramonte, Conte di Modica, che accompagnò i superstiti sopra un colle vicino, su cui, in breve tempo, fece costruire un castello e delle mura in grado di proteggerli da altri eventuali attacchi. Questa piccola popolazione rappresenta la radice da cui poi nacque l’attuale Chiaramonte Gulfi. Sotto il controllo della famiglia Chiaramonte, la nuova cittadina visse splendidi anni di grande espansione, a tal punto che la crescita demografica portò anche al popolamento dei terreni situati fuori dalle mura. Quando tutto sembrava procedere per il meglio, il nefasto 1693 è passato alla storia come l’anno del devastante terremoto che rase al suolo gran parte della Sicilia orientale e del Val di Noto, portando via con sé anche l’area di Chiaramonte Gulfi, compresi castello e mura.

Chiaramonte Gulfi nel Settecento

Ripartire nuovamente da capo non era certo facile, ma la città di Chiaramonte Gulfi mostrò ancora una volta la sua tenacia, con gli abitanti che si adoperarono per ricostruirla nello stesso luogo, ristrutturando, ove possibile, i pochi edifici che presentavano danni minori. Durante il Settecento vennero anche costruiti i principali monumenti cittadini che ancora oggi possiamo ammirare, molti dei quali sono delle Chiese dall’incredibile fascino architettonico.

La storia di Chiaramonte Gulfi ci insegna che anche nei momenti peggiori non bisogna mai lasciarsi andare, mostrandosi più forti che mai per ripartire con la giusta grinta. I luoghi e i monumenti di Chiaramonte Gulfi custodiscono perfettamente questa storia, i cui segni lasciati hanno rappresentato il movente per puntare sempre più in alto, a tal punto che oggi la città è apprezzata in tutto il mondo non solo per il suo territorio ma anche per le sue eccellenze gastronomiche, tra cui l’Olio DOP Monti Iblei di Chiaramonte Gulfi. Per scoprire altri aneddoti sulla Sicilia e sulla storia dei comuni siciliani, ti invitiamo a consultare le pagine di Sicilyintour.com, dove potrai trovare anche preziosi consigli di viaggio che ti saranno utili per organizzare la tua vacanza in Sicilia. Seguici anche sui nostri profili social per restare sempre aggiornato su tutte le novità del territorio siciliano.

Tags

Accedi a Sicily in Tour

oppure

I dettagli del tuo account saranno confermati via email.

Resetta La tua Password