Descrizione

Il Duomo di San Vito Lo Capo, conosciuto anche come Santuario di San Vito Lo Capo, è il principale edificio religioso della cittadina balneare, che gode di una ricca storia che si mescola con le tradizioni locali. Ciò che più spicca di questo edificio monumentale è la sua struttura architettonica, decisamente diversa dai tratti canonici di una chiesa tradizionale, che fanno del Duomo di San Vito Lo Capo uno dei monumenti più particolari della Sicilia. Il Santuario di San Vito Lo Capo è situato nel centro storico della città, da cui è possibile raggiungere tutti i principali luoghi d’interesse in pochissimo tempo.

Storia del Duomo di San Vito Lo Capo

Il primo storico luogo di culto intitolato a San Vito Martire, nella città di San Vito Lo Capo, venne edificato intorno al IV secolo d.C., consistente in una piccola cappella ipogea in cui poter esercitare il culto verso il Santo Patrono della città. L’attuale edificio venne costruito durante il Trecento, sebbene fu nel Quattrocento che, il Duomo di San Vito Lo Capo, iniziò a mutare la sua forma, che la si può definire come un tempio-fortezza. I motivi che portarono a questa scelta sono da imputare alle frequenti invasioni dei pirati che, a San Vito Lo Capo, trattandosi di una località circondata dal mare, erano parecchio frequenti. L’imponente Santuario di San Vito Lo Capo era, quindi, l’unico luogo che poteva ospitare i fedeli del luogo, proteggendoli dagli attacchi dei corsari che, nel corso del tempo, andarono sempre più intensificandosi, fino ad arrivare al XVI secolo, in cui il Duomo di San Vito Lo Capo si mostrava già con le sembianze di una fortificazione militare. Col tempo, iniziò a spargersi la voce dei miracoli compiuti da San Vito Martire, diventando rapidamente popolari in tutto il Mediterraneo, tanto che la cittadina siciliana divenne presto meta di numerosi pellegrini, tra cui figuravano anche diversi corsari, i quali cominciarono a nutrire maggiore rispetto verso questo luogo di culto e verso la città intera, diminuendo drasticamente le loro invasioni.

Architettura del Duomo di San Vito Lo Capo

L’imponente edificio del Duomo di San Vito Lo Capo si mostra con una facciata composta totalmente da pietra intagliata, in cui non figurano decorazioni, rendendo un aspetto più severo alla struttura. Per gli scopi difensivi con cui è stato concepito il Duomo di San Vito Lo Capo, il suo stile architettonico si avvicina molto più a quello di un castello, tanto che è possibile ammirare una torre laterale con merli ghibellini e la quasi assenza di finestre o di altre aperture, le quali si limitano a un solo portale d’ingresso e a sottili feritoie. L’interno è caratterizzato da una sola navata, in cui spicca, sul lato sinistro, la Cappella di San Vito Martire, una scenografica opera composta da statue, decori suggestivi e altorilievi in stucco. Nei sotterranei del Duomo di San Vito Lo Capo si possono ancora ammirare le cripte, in cui è possibile trovare due antichi pozzi.

Come arrivare al Duomo di San Vito Lo Capo

Il Duomo di San Vito Lo Capo è situato nel centro storico di San Vito Lo Capo, a pochi passi da altri punti d’interesse cittadini e della splendida spiaggia. Arrivare a San Vito Lo Capo è molto semplice, in quanto si tratta di una località balneare ben servita, con le Strade Provinciali 16 e 63 che ne rappresentano i principali percorsi da attraversare, sia in auto che con le autolinee siciliane. Arrivare a San Vito Lo Capo passando prima per Trapani, a 40 km, o Palermo, circa 100 km, potrebbe essere una soluzione interessante, così da poter sfruttare i loro porti, aeroporti e stazioni ferroviarie, molto utili per raggiungere con maggior facilità San Vito Lo Capo.

Tags

Scrivi una Recensione

Devi effettuare il login per lasciare una recensione.

Orari di apertura :

Chiuso UTC + 1
  • Lunedì08:00 - 23:00
  • Martedì08:00 - 23:00

Ricendica Luogo: Duomo di San Vito Lo Capo

Rispondi a Messaggi

Accedi a Sicily in Tour

oppure

I dettagli del tuo account saranno confermati via email.

Resetta La tua Password