Descrizione

L’affascinante Palazzo Spadaro è un incantevole edificio della città di Scicli che rispecchia in tutto lo stile Tardo Barocco. Si trova nell’omonima strada che un tempo era probabilmente dedicata anche alla servitù, i quali risiedevano negli edifici più umili situati a pochi metri dal Palazzo Spadaro. Oltre alle sue bellezze architettoniche, il Palazzo Spadare rappresenta il simbolo della rinascita di Scicli, in quanto è stato il primo edificio di particolare importanza ad essere stato edificato dopo il disastroso terremoto del 1693, a cui poi seguirono importanti chiese, altri palazzi nobiliari e diversi monumenti che si possono ammirare ancora oggi.

Storia del Palazzo Spadaro di Scicli

Il Palazzo Spadaro è da sempre uno dei simboli della città di Scicli, sin dalla sua costruzione avvenuta poco dopo il sisma. Per lungo tempo è stato il cuore pulsante della cittadina, un vero e proprio centro d’interesse politico oltre che il luogo di lavoro per molti abitanti. I lavori di ampliamento dei suoi locali sono proseguiti nei secoli successivi, proprio come testimoniano i vari documenti rinvenuti che ne attestano i lavori eseguiti, i quali sono stati frequenti fino in tempi recenti, in cui è stato posizionato un arazzo raffigurante il simbolo della Contea di Modica, ovvero un’aquila con le ali spiegate.

Architettura del Palazzo Spadaro di Scicli

Il grande Palazzo Spadaro di Scicli si mostra con una facciata in stile Barocco che si mescola perfettamente con stile Liberty degli interni. All’esterno presenta ben otto balconi che presentano una particolare forma delle inferriate, curvata verso il basso per permettere alle nobildonne dell’epoca di potercisi affacciare anche indossando i lussuosi abiti d’epoca. Il grande portale d’ingresso presenta diverse decorazioni, tra cui la raffigurazione di un leone, il simbolo della famiglia Spadaro. L’interno del Palazzo Spadaro è caratterizzato dalla presenza di numerose opere d’arte, con dipinti ed affreschi che rendono ancor più lussureggiante l’edificio. Emblematica è la presenza di due tele, la Povertà e la Ricchezza, collocate rispettivamente nei locali adibiti alla servitù e alla famiglia. Le maioliche di Caltagirone sono diffuse in tutte le stanze del Palazzo, grazie alle quali sono state realizzate delle suggestive pavimentazioni.

Chi era la famiglia Spadaro

La famiglia Spadaro è stata una famiglia nobiliare siciliana, originaria della città di Modica, trasferitasi nei primi anni del XVII secolo a Scicli, dando vita all’imponente Palazzo Spadaro per essere utilizzato come loro dimora. Sebbene non sia stata tra le famiglie più influenti dell’epoca, nel territorio sciclitano sono stati una delle più prestigiose e apprezzate, con alcuni suoi membri che ricoprirono delle piccole cariche istituzionali.

Come arrivare al Palazzo Spadaro di Scicli

Il Palazzo Spadaro, come molti altri monumenti di Scicli, è situato nel centro della città. Si può arrivare facilmente a Scicli grazie agli ottimi collegamenti stradali che permettono di raggiungerla con l’auto e con gli autobus delle autolinee siciliane. Spostandosi in aereo, l’Aeroporto di Comiso, a 50 km, e l’Aeroporto Fontanarossa di Catania, a poco più di 100 km, sono due scali aeroportuali più vicini, serviti anche dalle compagnie aeree internazionali. Per chi invece si sposta in nave, il Porto di Pozzallo è distante giusto 20 km.

Scrivi una Recensione

Devi effettuare il login per lasciare una recensione.

Località / Contatti :

Orari di apertura :

Chiuso UTC + 0
  • Lunedì10:00 - 22:30
  • Martedì10:00 - 22:30
  • Mercoledì10:00 - 22:30
  • Giovedì10:00 - 22:30
  • Venerdì10:00 - 22:30
  • Sabato10:00 - 22:30
  • Domenica10:00 - 22:30

Ricendica Luogo: Palazzo Spadaro di Scicli

Rispondi a Messaggi

Accedi a Sicily in Tour

oppure

I dettagli del tuo account saranno confermati via email.

Resetta La tua Password